religione e spiritualità

Ateismo contro Agnosticismo

Dicembre 2020

Ateismo contro Agnosticismo


"L'assenza di prove non è prova di assenza". - Carl Sagan

Nel corso della maggior parte della storia il mondo cristiano fu diviso tra coloro che credevano in Dio e una minoranza audace, che non lo fece - cioè tra teisti e atei. Il termine "agnostico" fu coniato meno di 150 anni fa dal filosofo e scienziato inglese Thomas Huxley, come un modo per distinguersi da entrambi i gruppi. Per usare la deliziosa fraseologia di Huxley, non gli piaceva "il lusso di una garanzia non qualificata" su entrambi i lati della domanda.1 Molti credenti religiosi considerano l'ateismo e l'agnosticismo ugualmente riprovevoli, ma per il resto di noi c'è una distinzione pratica tra loro ?

Per rispondere a questa domanda, dobbiamo esaminare le prove disponibili per coloro che prendono una posizione su un estremo o sull'altro. Qualcuno può davvero dire con certezza che Dio esiste o non esiste? Sfortunatamente per coloro che vorrebbero accogliere prove oggettive, l'età dei miracoli è ormai lontana. Confrontato oggi con una voce proveniente da un roveto ardente, tutti tranne il più credulone fra noi sospetterebbero l'elettronica nascosta o al massimo un ventriloquo nelle vicinanze. La crescita esponenziale della conoscenza scientifica dall'Illuminismo ha ridotto la necessità di invocare cause soprannaturali a tal punto che l'unico posto per Dio nell'ordine naturale delle cose è un ultimo fossato e un ruolo logicamente indifendibile come creatore finale. Anche quella sottile giustificazione si sta restringendo, poiché i progressi della cosmologia forniscono nuove intuizioni nell'universo primordiale. 2

Se mancano prove empiriche per Dio, lo stesso non si può dire per una testimonianza personale. La maggior parte dei religiosi afferma di aver sperimentato Dio direttamente in una forma o nell'altra. Queste affermazioni sono sospettosamente sospette, perché dipendono così chiaramente dall'indottrinamento culturale; come sottolinea Christopher Hitchens, lo Spirito Santo apparentemente trascurava luoghi come Bora Bora fino a quando i missionari cristiani non avevano invaso l'isola. 3 Tuttavia, è impossibile negare categoricamente le asserzioni quanto criticare la percezione di un'altra persona del colore blu. La mente e ciò che accade in essa ha finora resistito al tipo di esplorazione dettagliata che diamo per scontato per la maggior parte dei processi fisici. Questa limitazione potrebbe presto svanire. Le ricerche sui cambiamenti che si verificano nel cervello durante l'attività mentale - inclusa l'esperienza religiosa - stanno fornendo anche nuove informazioni su questi 4, ma per il momento la veridicità della rivelazione divina rimane inconoscibile.

In ultima analisi, quindi, nessuno può dire in modo inequivocabile se Dio esiste o no, anche nel senso impersonale che Einstein intendeva, quando si riferiva al "Dio di Spinoza". 5 Credenti e non credenti allo stesso modo, siamo tutti agnostici che lo ammettiamo o no. Come possiamo quindi comprendere il termine ateo? Suggerisco di analizzare la parola in due sillabe, come "a / teista", cioè qualcuno che abusa non solo della credenza in Dio, ma dei modi di pensare che vanno di pari passo con la credenza religiosa.

Usando questa comprensione della parola, un ateo preferisce confrontarsi con il mondo in modo onesto e schietto, senza un pio desiderio e senza fare affidamento sull'autorità soprannaturale, in particolare quando si tratta di decisioni su giusto e sbagliato. Un ateo non passa molto tempo a discutere se Dio esiste, non perché la risposta sembri evidente, ma perché questa non è la domanda più importante. Molto più significativo è se la fede religiosa fornisce un quadro soddisfacente per il pensiero e l'azione. Se ritieni che la risposta sia no, allora probabilmente sei un ateo.

Ulteriori letture:

1. Hume con aiuti allo studio di Berkeley, Thomas Huxley, P 70-71, citato da “L'origine della parola Agnostico"Di Bill Young -
//www.infidels.org/library/modern/reason/agnosticism/agnostic.html

2. "The Endless Universe" di Paul J. Steinhardt -
//www.actionbioscience.org/newfrontiers/steinhardt.html

3. "Alla ricerca di Dio nel cervello" di David Biello -
//www.sciam.com/article.cfm?id=searching-for-god-in-the-brain&print=true

4. Il web di Christopher Hitchens -
//www.hitchensweb.com

5. "Einstein the Agnostic" in Thinkers on Religion -
//skeptically.org/thinkersonreligion/id8.html

Destrozando la Religión en 2 minutos (Dicembre 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Ateismo contro agnosticismo, ateo, agnostico, scienza, religione, ateismo, agnosticismo, definizioni, conoscenza, esperienza, testimonianza, indottrinamento, filosofia