libri e musica

Recensione CD - Bullet For My Valentine

Novembre 2020

Recensione CD - Bullet For My Valentine


Una delle luci più brillanti della nuova ondata di cinturini metallici è l'outfit gallese Bullet for My Valentine. Con un suono che prende in prestito da una varietà di aree tra cui hardcore e screamo ma intriso di metal tradizionale, la band suona molto fresca e ha realizzato un killer di un disco. Bullet (il cantante e chitarrista Matt Tuck, il batterista Moose Thomas, il bassista Jay James e il chitarrista Padge) possono essere giovani start up ma hanno un suono che non è bagnato dietro le orecchie.

L'apertura con un'introduzione guidata dalle corde sfocata che porta a un riff di chitarra pensieroso, è come se il cielo si oscurasse e le nuvole di tempesta si avvicinassero. Una chitarra dai bordi taglienti attraversa la calma come una traccia Skid Row prima di lasciare il posto alla prima canzone “Her Voice Resides”. La corsa di energia che accompagna questa canzone è rinfrescante. Tuck alterna le sue linee vocali con un gemito di screamo e una voce pulita a grandi risultati. Tornando ai tempi dell'assolo di chitarra, i ragazzi si adattano a un punto ardente che è perfetto per queste orecchie accoglienti.

“4 Words (To Choke Upon) continua la guerra lampo con una furia che ricorda i primi Maiden ma con molta più melodia di quel gigante metal mai radunato. Forse il miglior taglio di questo disco (anche se con così tanti vincitori è difficile scegliere) è "Le lacrime non cadono". La voce è semplicemente fantastica e la struttura melodica di questa canzone ti fa alzare le orecchie e ballare. Le chitarre molto fanciullesche (con cui Bullet è ora in tournée) alimentano "Suffocating Under Words of Sorrow". Non è solo tutto il caos comunque. "All These Things I Hate" ha una combinazione fenomenale di versi / cori che mette davvero in mostra la voce di Tuck.

Non descriverò ogni singolo brano perché sono tutti fantastici. Questa è una band che ha tutto. Un sacco di scricchiolio, ottima voce e una capacità superiore di scrivere canzoni. Tutto il materiale si blocca perfettamente con lo stesso tipo di DNA, ma non sono selezioni di cookie cutter tra loro. Per un metallo aggressivo e melodico, quest'anno non puoi fare di meglio di "The Poison".

(Sony Music mi ha fornito gratuitamente questa copia della recensione di Bullet For My Valentine)

BULLET FOR MY VALENTINE - GRAVITY | ALBUM REVIEW (Novembre 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Recensione CD - Bullet For My Valentine, Heavy Metal, Hard Rock, Bullet for My Valentine

Wedding Crashers

Wedding Crashers

tv e film