formazione scolastica

Cosmonauti - Nascita dell'era spaziale

Novembre 2020

Cosmonauti - Nascita dell'era spaziale


La dott.ssa Valentina Tereshkova e la direttrice del Museo della scienza Ian Blatchford si trovano di fronte a Vostok 6. [Foto: Tim Anderson]

La pistola di avviamento per la corsa allo spazio fu lanciata il 4 ottobre 1957. Per tre mesi una piccola sfera altamente lucidata con antenne orbitava attorno alla Terra ogni 98 minuti, emettendo bip-bip-bip. Questo era lo Sputnik dell'Unione Sovietica, il primo satellite artificiale terrestre. Ha sconvolto gli Stati Uniti e c'era ancora molto da fare.

Due metà della storia
Il Museo della Scienza di Londra mostra il modulo di comando dell'Apollo 10 e un mock-up del lander lunare dell'Apollo 11. Tuttavia, a parte una replica di Sputnik 1, manca metà della storia della corsa allo spazio. Sebbene l'atterraggio americano sulla Luna sia stato un atto difficile da seguire, il principale fattore che ha creato questo divario sono stati i decenni di segretezza che circondano il programma spaziale sovietico.

L'Unione Sovietica fu ufficialmente distrutta alla fine del 1991 e la Russia prese il controllo del programma spaziale. Raccontare l'altra parte della storia dello spazio ha richiesto oltre tre anni di discussioni e diplomazia con agenzie e singoli individui russi. Ma il risultato finale è stata una superba collezione di archivi, opere d'arte e manufatti per produrre la mostra speciale 2015-16 “Cosmonauts: Birth of the Space Age”.

La maggior parte dei 150 oggetti esposti non erano mai stati visti al di fuori della Russia, e nemmeno dal pubblico interno alla Russia. C'erano veicoli spaziali reali, modelli ingegneristici, uniformi, attrezzature, manoscritti e ricordi. Ecco alcuni dei punti salienti.

Konstantin Tsiolkovsky (1857-1935) fu affascinato dai viaggi nello spazio molto prima che il primo aereo dei fratelli Wright volasse per 120 piedi. Quando era ancora fantascienza per la maggior parte delle persone, stava sviluppando la teoria e facendo matematica per missili multistadio. È stato stimolante vedere alcuni dei manoscritti e dei disegni originali di Tsiolkovsky.

Ma ero incuriosito da una navicella spaziale modello realizzata seguendo le idee di Tsiolkovky. A cosa servivano le vasche da bagno? Uno spiegatore ha affermato che le forti forze gravitazionali sull'equipaggio al decollo avrebbero dovuto essere alleviate dall'immersione in acqua. (Nessuno sembrava sapere come avrebbero affrontato l'acqua in caduta libera.)

Sergei Korolev (1907-1966) fu la mente del programma spaziale sovietico e un segreto di stato, indicato solo come capo progettista. La sua competenza ingegneristica, il duro lavoro e le capacità organizzative "anche con un budget ridotto e tormentato dalla burocrazia" hanno portato i sovietici davanti agli americani nella corsa.

I primi cosmonauti non erano umani, ma canini. Laika non sopravvisse al suo viaggio in Sputnik 2, ma altri furono più fortunati. Strelka tornò in salvo e ebbe una cucciolata di cuccioli, uno dei quali fu presentato alla famiglia del presidente Kennedy.

Una nuova sfida è stata la Luna. Lo stesso lato di esso ci affronta sempre, ma nel 1959 Luna 3 volò intorno alla Luna per fornire all'umanità la sua prima visione del lato lontano. A differenza del lato vicino, non ha molti crateri, ma hanno chiamato uno di loro Tsiolkovsky.

Il più grande colpo di stato di Korolev fu portare il primo uomo nello spazio. Il 4 aprile 1961 prese Vostok 1 Yuri Gagarin (1934-1968) in orbita. Gagarin era un pilota militare intelligente e di bell'aspetto che divenne un grande ambasciatore. Era anche più coraggioso di quanto si possa pensare. Non sapevano come riportare Vostok sulla Terra in sicurezza, quindi Gagarin dovette espellere a 7 km (4,4 miglia) e paracadutarsi sulla Terra.

Dopo aver inviato il primo uomo nello spazio, nel 1963 mandarono la prima donna, Valentina Tereshkova (nato nel 1937). Trascorse tre giorni in orbita, il suo tempo di volo superò i tempi combinati di tutti gli astronauti americani che erano volati prima di lei. (Era anche esperta paracadutista.) La dottoressa Tereshkova ha partecipato all'inaugurazione della mostra Cosmonauts.

Alexei Leonov (nato nel 1934) fece la prima passeggiata nello spazio nel marzo del 1965. Era quasi l'ultimo quando il suo vestito si gonfiava e si irrigidiva nel vuoto dello spazio e non tornava indietro attraverso il portello nel veicolo spaziale. Con fortuna e ingegnosità sopravvisse a questo, oltre al malfunzionamento del rientro. Ma i cosmonauti trascorsero due notti in una foresta gelida prima di essere recuperati. Anche Leonov è un artista e alcuni dei suoi disegni erano in mostra.

Artisti e designer sono stati piuttosto presi con temi spaziali. Il mio oggetto preferito era il servizio da tè "into the cosmos" realizzato dalla fabbrica di porcellana statale Dmitrovskii.

Quando gli americani sbarcarono uomini sulla Luna, i sovietici abbandonarono il loro programma lunare con equipaggio, negando che ce n'era stato uno. Tuttavia abbiamo visto i modelli di prova e il fantastico lander lunare LK-3. A cinque metri di altezza, l'unico modo per entrare nel museo era smontarlo a Mosca e rimontarlo a Londra.

Sergei Krikalev (nato nel 1958) venne anche alla mostra. Per molto tempo ha tenuto il record per più ore nello spazio. Ciò includeva cinque mesi extra inaspettati sulla stazione spaziale Mir mentre l'Unione Sovietica crollò sotto di lui.Fortunatamente, la nuova repubblica russa lo ha finalmente portato a casa.

L'ultima stanza era come un'installazione nella galleria della Tate Modern. Una strana luce blu illuminava una stanza il cui unico occupante era il Manichino Fantasma che era volato intorno alla Luna nel 1969. Era tempestato di sensori di radiazione per stimare gli effetti delle radiazioni cosmiche sui tessuti viventi. La sua faccia avrebbe potuto essere vuota, ma era modellata su Yuri Gagarin che era morto l'anno prima.

Sul muro erano scritte le famose parole di Tsiolkovky:

La Terra è la culla della mente, ma non si può vivere nella culla per sempre.

Parmitano in volo verso lo spazio: "Ecco perché c'era un pupazzetto sulla Soyuz" (Novembre 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Cosmonauti - Nascita dell'era spaziale, Astronomia, cosmonauti, nascita dell'era spaziale, Sputnik, Unione Sovietica, Museo delle Scienze, Londra, Apollo 10, Tsiolkovsky, vasca da bagno, Korolev, capo designer, Laika, Strelka, Luna 3, Yuri Gagarin , Valentina Tereshkova, Alexei Leonov, LK-3, Sergei Krikalev, Mir, Tate Modern, Phantom Mannequin, Mona Evans

Wedding Crashers

Wedding Crashers

tv e film