Casa & Giardino

Piante da appartamento fertilizzanti

Novembre 2020

Piante da appartamento fertilizzanti


Proprio come le persone, le piante hanno bisogno di una buona alimentazione per prosperare. Le piante coltivate nel terreno possono ottenerlo dal terreno, ma le piante d'appartamento hanno bisogno di qualcuno che lo fornisca. Gli elementi richiesti dalle piante sono chiamati macronutrienti o nutrienti richiesti in quantità relativamente grandi e micronutrienti o nutrienti richiesti in quantità relativamente piccole. Se un elemento è richiesto in grandi o piccole quantità, sono tutti usati in combinazione da una pianta per completare i suoi processi di vita.

I tre macronutrienti noti sono azoto, fosforo e potassio. Sono i nutrienti a cui si fa riferimento nel rapporto NPK sulla scatola del fertilizzante, cioè 10-10-10. Se uno di questi elementi manca nella dieta delle piante, vedrai i sintomi abbastanza rapidamente.

L'azoto viene utilizzato dalle piante in quantità maggiore rispetto a qualsiasi altro elemento. Una pianta carente di azoto crescerà più lentamente, avrà foglie più piccole e steli più sottili. Questi steli possono anche iniziare a diventare legnosi nell'aspetto e nella consistenza. Le foglie diventeranno gialle (e viola in alcune specie) e inizieranno a cadere dalla pianta. L'ingiallimento delle foglie verrà visualizzato per primo nelle foglie più vecchie.

Una carenza di fosforo può causare foglie che diventano di colore verde più scuro. In alcune specie si possono verificare purpling anche con questa carenza. Le foglie saranno deformate e avranno macchie marroni morte; le foglie più vecchie inizieranno a morire. La pianta può anche iniziare ad avere steli più sottili.

L'ingiallimento in chiazze o attorno al bordo della foglia è un indicatore precoce della carenza di potassio. Le foglie possono diventare marroni e morte tra le vene e le punte. Possono anche raggrinzirsi o raggomitolarsi. La distanza tra le foglie sugli steli può diventare molto breve sulla nuova crescita e, di nuovo, gli steli possono iniziare ad essere più sottili.

La carenza di micronutrienti può essere sintomaticamente drastica come una carenza in uno dei macronutrienti. In generale, se una pianta presenta steli sottili, un cambiamento nelle dimensioni, nella forma o nel colore delle foglie, una mancanza di vigore o una mancata fioritura, è molto probabile che sia una carenza di nutrienti. Evita ciò controllando che il tuo fertilizzante contenga sia macro che micronutrienti.

Il fertilizzante per piante è disponibile in forma liquida, in polvere, a pellet e in stick. Il tipo che usi dipende dall'impianto, dalla quantità di controllo che desideri e dalla probabilità di mantenere un programma. Le orchidee sono più facili da concimare con un liquido o una polvere. I pellet rendono quasi impossibile concimare eccessivamente e un'applicazione farà il lavoro per mesi.

Fare attenzione a seguire le istruzioni sulla confezione del fertilizzante. Troppo fertilizzante può essere letale. Se pensi di aver fertilizzato eccessivamente, dovresti lavare accuratamente la pentola con acqua pulita. Fai questo innaffiando la pianta fino a quando l'acqua non fuoriesce più volte dal buco inferiore nel corso di circa un'ora. I sali di fertilizzante in eccesso verranno portati via con l'acqua che fuoriesce.


Quando e quanto concimare le piante da interno? (Novembre 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Piante da appartamento fertilizzanti, piante da appartamento, fertilizzante, n, p, k, azoto, bruciatura, potassio, fosforo, irrigazione, concimazione, foglie gialle, repot, rinvaso, npk, macchie marroni, foglie viola, ingiallimento, viola,

Gatchaman

Gatchaman

tv e film