tv e film

Da It Girl a Tragedy

Novembre 2020

Da It Girl a Tragedy


Molte stelle ottengono fama in virtù del loro talento e carisma tanto quanto per le loro vite tumultuose. Marilyn Monroe, Judy Garland, Elvis Presley e James Dean sono tra questi. Prima di queste leggende, c'era Clara Bow, a cui piacciono, è diventata una celebrità dal nulla.

Nata il 29 luglio 1905 a Brooklyn, New York, Clara Gordon Bow non era desiderata dal momento in cui era nata. Precedendo due nati morti e supponendo che Clara avrebbe seguito, sua madre, Sarah Gordon, non ha compilato il suo certificato di nascita. Entrambi i genitori hanno mostrato instabilità mentale - Sarah ha deciso di prostituirsi mentre suo padre Robert avrebbe fatto del male a entrambi fino al punto di violentare Clara quando era una ragazza. Durante questi momenti violenti, Clara si nascondeva ovunque fosse possibile. Una notte, la madre di Bow era in piedi sul suo letto con un coltello che giurava di ucciderla. Clara sfuggì alla morte, ma non sarebbe mai riuscita a sfuggire all'insonnia che seguì per tutta la vita. Aveva un amico, era un ragazzo del vicinato e si chiamava Johnny. Sfortunatamente, la sua vita sarebbe finita bruscamente tra le braccia di Clara dopo aver subito un incidente di fuoco.

Nel 1921, Clara partecipò e vinse un concorso sponsorizzato da Fame and Fortune di Motion Picture Magazine - il premio fu un ruolo in "Beyond The Rainbow" (1921). Sfortunatamente, la sua parte è stata eliminata dal taglio finale, aggiunta solo in seguito quando è diventata una grande star. Non importava a Clara, aveva trovato quello che voleva fare e lo perseguiva con vigore. Fu il suo ruolo di "Dot" Morgan in "Down to the Sea Ships" (1922), che offrì a Clara un test sullo schermo e un treno gratuito passò a Hollywood da un agente di Preferred Pictures. Nel test dello schermo, Clara è stata incredibilmente in grado di rispondere alla direzione e passare dalle risate al pianto in un attimo. Sul posto, è stata firmata per un contratto cinematografico di tre mesi a cinquanta dollari a settimana.

Ventidue piccoli ruoli più tardi, è diventata una star con la sua interpretazione nel successo al botteghino "The Plastic Age" (1925). Ha anche ispirato B.P. Shulberg e Adolf Zukor si uniranno per creare uno dei più grandi e duraturi studi cinematografici di sempre: la Paramount Pictures. Fu quando recitò nel film "It", basato sull'omonimo romanzo di Elinor Glyn, che la sua popolarità crebbe e da quel momento in poi divenne nota come "It" "Girl. È diventata un fenomeno sociale. Gli uomini la volevano e le donne volevano essere lei: applicare il rossetto per far sembrare le loro labbra un cuore e sciacquarsi i capelli con l'henné. Ma diventare una tale sensazione porterebbe un prezzo elevato. I tabloid si scatenarono per le presunte relazioni amorose di Clara con uomini famosi. Il suo passato travagliato ha iniziato a raggiungerla, causando problemi con malattie mentali e portandola ad abusare di alcol e droghe. Ora, era conosciuta come "Crisis-A-Day Clara". Infine, lo studio ha iniziato a cancellare i suoi film e includeva una clausola morale nei suoi contratti con un forte bonus per mantenere il suo nome fuori dai giornali.

Quando i film muti lasciarono il posto ai "talkie", Clara sviluppò la paura dei microfoni, preoccupata che il suo accento di Brooklyn avrebbe posto fine alla sua carriera. Nonostante ciò, ha realizzato undici film di successo tra cui "Wings" (1927), che ha vinto il primo premio Oscar per il miglior film.

Ci è voluto un esaurimento nervoso sul set del suo ultimo film della Paramount, “Kick In” ”(1931) per convincere Clara a fare una pausa. Clara sposò l'attore Rex Bell nel 1932 e si trasferì da Hollywood in un ranch a Searchlight, Nevada. Completamente recuperata dal suo crollo, è tornata per fare "Call Her Savage" (1932) e "Hoopla" "(1933), che sarebbero stati i suoi film finali. Clara tornò al ranch. Avrebbe avuto due figli, Rex Anthony Bell e George Robert Bell. Nel 1949 le fu diagnosticata la schizofrenia. Suo marito l'ha sostenuta in questi tempi difficili e si è assicurata che ricevesse assistenza da una delle migliori istituzioni mentali. Morì di infarto il 27 settembre 1965.

TRAGEDY GIRLS | Official Trailer (Novembre 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Da It Girl a Tragedy, Classic Film, Clara Bow, Hollywood, John Gilbert, Gary Cooper, star classiche, film classici, It Girl,

Wedding Crashers

Wedding Crashers

tv e film