Casa & Giardino

Piante geneticamente modificate

Novembre 2020

Piante geneticamente modificate


Di tutti gli sviluppi degli ultimi anni, le piante geneticamente modificate (GM) sono tra le più controverse.

Gli esseri umani hanno iniziato a utilizzare le biotecnologie già negli anni '70, il che ha permesso loro di trasferire il DNA da un organismo all'altro.

Oltre agli alimenti GM, il trasferimento del DNA da una pianta all'altra può avere molti altri benefici. Ad esempio, gli scienziati hanno individuato un gene per la resistenza alle malattie in una specie nativa dell'Africa occidentale, che hanno usato per creare nuove varietà di riso resistenti. La scoperta di altri geni vegetali può portare a piante più resistenti al freddo, come i piselli di occhio nero. Gli scienziati hanno identificato il gene che consente a questi semi di germinare in terreni più freddi. Quindi, in futuro i giardinieri potrebbero essere in grado di acquistare semi di questi piselli resistenti al freddo una volta che i ricercatori hanno elaborato i dettagli pratici su come utilizzare questo gene.

I trasferimenti di DNA hanno permesso agli scienziati di creare specie di colture alimentari resistenti ai virus. Ad esempio, è ora disponibile una nuova generazione di squash ibrido resistente a tre virus molto gravi. In passato, queste malattie spesso distruggevano fino all'80% delle colture di zucca statunitensi in alcune stagioni di crescita.

In una stazione di esperimento di New York, gli scienziati hanno inserito un gene per resistere alla temuta piaga del fuoco in alcuni meli di Gala. Questi alberi resistenti potrebbero essere disponibili per la vendita entro pochi anni. I geni utilizzati in questi nuovi alberi geneticamente modificati provengono da meli selvatici in Kazakistan.

Nonostante tutta l'opposizione ai cibi geneticamente modificati, un sondaggio ha indicato che il 55% degli acquirenti americani era molto o un po 'propenso ad acquistare prodotti geneticamente modificati per avere un sapore migliore o rimanere freschi più a lungo. La percentuale era in calo rispetto a quella di un sondaggio del 1996 quando il 58% dichiarò che avrebbero acquistato tali alimenti geneticamente modificati.

La volontà dei consumatori di acquistare alimenti geneticamente modificati è stata confermata dall'accettazione del pomodoro Flavr Savr, il primo raccolto geneticamente modificato a raggiungere il mercato. La domanda era alta e rimase alta per tre anni, ma il prodotto non fu mai redditizio.

Cosa riserva il futuro? Geni vegetali che possono aumentare i raccolti, chicchi di caffè decaffeinati naturalmente, fiori recisi non appassiti, nuove piante nane, pomodori più robusti e altri con un sapore migliore e una maggiore conservabilità, e l'erba del prato perfetta impermeabile a diserbanti e parassiti con meno necessità di falciare. Per quanto riguarda le piante ornamentali GM, i ricercatori stanno lavorando alla creazione di petunie e rose a fioritura continua.

Ci sono anche alberi GM speciali coltivati ​​per la pasta di carta. Per alcuni aspetti questi sono ecologici, poiché la polpa risultante richiede meno energia e candeggina.

Alcuni oppositori delle piante GM sarebbero soddisfatti di vedere l'etichettatura di tutti i prodotti contenenti ingredienti GM. Altri vogliono vedere il governo imporre severe restrizioni alle colture GM. Gli avversari reazionari estremi ricorrono all'ecoterrorismo.

Ecco alcuni libri con informazioni dettagliate sul problema. "Killer Foods - Quando gli scienziati manipolano i geni, il meglio non è sempre il migliore" del Dr. Michael W. Fox è stato pubblicato dalla Lyons Press. Questo titolo ben scritto e accuratamente studiato dà uno sguardo completo a tutte le questioni coinvolte dalla scienza e dall'economia alla sicurezza e all'etica. In particolare, l'autore esprime la sua preoccupazione per la mancanza di etichettatura per alimenti geneticamente modificati e per i rischi che questa tecnologia comporta. Discute le ricerche che dimostrano che questa non è la soluzione alla carenza di cibo nel mondo.

"Gene Flow from GM Plants" della Blackwell Publishing è stato curato da Guy M. Poppy et al. Questo titolo completo offre ai lettori uno sguardo approfondito su come le piante geneticamente modificate possono influenzare le popolazioni selvatiche. Presenta contributi di importanti esperti del settore. Questo copre una vasta gamma di argomenti, incluso il modo in cui si verifica il flusso genico, come valutare i potenziali rischi e la necessità di regolamenti.

"Biotechnology-Corporate Power Versus the Public Interest" di Steven P. McGiffen di Pluto Press esamina l'evoluzione del processo politico ed economico attraverso il quale le società stanno prendendo il sopravvento a spese del processo democratico, in particolare nell'Unione europea e nel Nord America . Questo titolo esamina anche i trattati e gli accordi internazionali e la situazione sia nei paesi sviluppati che in quelli non sviluppati.

"Controversies in Science and Technology" è stato curato da Daniel Lee Kleinman et al. Rilasciato dalla University of Wisconsin Press, questo offre contributi di importanti esperti. I soggetti comprendono l'uso eccessivo di antibiotici in agricoltura, la terapia ormonale sostitutiva, il bioterrorismo e il problema globale delle colture geneticamente modificate. La sezione su quest'ultimo fornisce uno sguardo approfondito ai rischi ambientali e alle potenziali conseguenze per l'ambiente e la salute umana.

Gli OGM, o colture transgeniche, in agricoltura (Novembre 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Piante geneticamente modificate, Paesaggistica, piante geneticamente modificate, alimenti GM, pomodoro Flavr Savr, alberi GM

Gesù è Dio?

Gesù è Dio?

famiglia