computer

Recensione di viaggio PS3

Agosto 2020

Recensione di viaggio PS3


"Journey" è meno un gioco e più una "esperienza"; la sua breve lunghezza e la sua meccanica semplice sono in gran parte ignorabili per la sua estetica e il suo concetto interessanti.

"Journey" è un gioco in cui assumi il ruolo di un vagabondo incappucciato che inizia in un deserto. Ci sono poche istruzioni e nessuna retroscena: puoi vedere una luce in lontananza in cima a una montagna, ma a parte questo, sei da solo. Gran parte del gioco è semplicemente capire come progredire e cosa sta succedendo. Non ci sono parole o dialoghi, anche se ci sono diversi brevi segmenti che ti danno un'idea generale di quello che è successo. È lodevole soprattutto per la sua grafica; le diverse posizioni che devono essere esplorate sulla strada per qualunque sia la tua destinazione sono ben rese e interessanti. C'è un senso di esplorazione anche quando stai solo spingendo in avanti.

Il "gameplay" del gioco, così com'è, consiste principalmente nel platform. Il giocatore ha due opzioni oltre al semplice movimento. Il personaggio-giocatore può "suonare", che attiva o rivitalizza certe cose nel mondo di gioco. Il personaggio giocatore può usare oggetti vitalizzati per galleggiare o saltare, che è necessario per avanzare. Il personaggio del giocatore ha una sciarpa che può essere estesa trovando sigilli luminosi in tutto il mondo di gioco; più lunga è la sciarpa, più a lungo il giocatore può galleggiare.

L'aspetto multiplayer del gioco è così sottovalutato che all'inizio probabilmente non ti accorgerai nemmeno che è lì. Altri giocatori che stanno giocando condivideranno un mondo con te (solo uno alla volta per quanto ne so, anche se alcuni abbandoneranno e altri entreranno per sostituirli). I giocatori possono cooperare per raggiungere gli obiettivi in ​​modo abbastanza semplicistico; non c'è comunicazione, ma il "suono" che ogni personaggio-giocatore produce può essere usato in un modo di codice morse improvvisato. Ogni giocatore ha un sigillo che appare quando suonano, che è l'unico modo per dire se stai giocando con la stessa persona o una persona diversa. Chiming vicino a un giocatore li eccita un po ', riempiendo nuovamente la sua capacità di galleggiamento / salto.

Il viaggio è un gioco corto; mi ci sono volute al massimo 2 ore per batterlo. Non è fantastico meccanicamente (cioè "come un gioco"), ma è stata sicuramente un'esperienza interessante, soprattutto con l'aspetto multiplayer preso in considerazione. È difficile dire se debba essere raccomandato: da un lato è stato incredibilmente interessante giocare, e d'altra parte, non ci giocerei due volte. La domanda è, quindi, "vale il prezzo?" Se sei interessato a un'esperienza breve ma memorabile, allora sì. Se stai cercando un gioco vero, non lo è.

Valutazione: 8/10.

Abbiamo acquistato questo gioco da PlayStation Online Network con i nostri fondi allo scopo di fare questa recensione.

The Elder Scroll V: Skyrim - Video Recensione (Agosto 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Journey PS3 Review, Playstation 3, Journey PS3 Review, Journey PS3 Game, Journey Review

Morte e poesia

Morte e poesia

libri e musica

Messaggi Di Bellezza Popolari

Sinossi del Ramayana

Sinossi del Ramayana

religione e spiritualità

Ricetta Kolambi Bhath

Ricetta Kolambi Bhath

cibo e vino

Occhi (Langwieser / Scharowa)

Occhi (Langwieser / Scharowa)

hobby e artigianato