viaggi e cultura

Recensione: Roger Williams Hotel di New York City

Novembre 2020

Recensione: Roger Williams Hotel di New York City


Il Wall Street Journal afferma che i viaggi d'affari sono aumentati per la prima volta da quando l'economia ha preso una svolta. Ragazzo avevano ragione. Sono stato costantemente in viaggio, quindi, molti suggerimenti sugli hotel. Tuttavia, per questo, sono un po 'sul recinto.

Di solito, il modo migliore per recensire un hotel è raccontare la storia della visita. Tuttavia, questa volta mi trovo un po 'lacerato. Quindi fornirò i pro e i contro di questa proprietà e ti consentirò di utilizzare queste informazioni come ritieni opportuno. Devo dire che ciò che mi ha attratto di questa nuova struttura è stata la posizione e il prezzo. Avevo solo bisogno di un letto dove dormire per la notte prima di partire presto per l'aeroporto JFK (ho trascorso letteralmente meno di 11 ore lì, ed ero sveglio solo per 3 di loro). Pertanto, avevo bisogno di un posto decente e vicino al tunnel. Missione compiuta con Roger Williams, ma non sono sicuro che sceglierei questo hotel in futuro per scopi diversi da quelli molto funzionali, come posizione e prezzo.

I pro di rimanere al Roger Williams

Posizione Posizione Posizione:

Questa proprietà ha un'ottima posizione nell'East Side per gli spostamenti da e per gli aeroporti JFK o La Guardia. Situato all'angolo tra East 31st e Madison, si trova a 3 isolati a nord del tunnel di Midtown e vicino all'autostrada fino ai ponti. Molto meglio che combattere il traffico attraverso la città solo per arrivare a una "uscita" dall'isola.

L'hotel è anche a pochi passi dalla metropolitana, il treno "6" per essere precisi. Non vai dove ti porterà il "6"? Nessun problema. Si collega con quasi tutte le linee ferroviarie a determinate fermate, quindi durante il soggiorno è possibile salire, scendere e attraversare la città. Il quartiere non ha molti ristoranti raggiungibili a piedi se stai cercando di intrattenere i colleghi, tuttavia, l'area è piena di bar, ristoranti e folle dopo il lavoro se è quello che cerchi. Nel complesso, il quartiere di Murray Hill - che sembra davvero un quartiere - è meraviglioso.

Personale super cordiale

Il personale è stato molto gentile in questa proprietà dalla porta alla scrivania. Quando sono arrivato, mi sono incontrato immediatamente alla mia macchina e ho sentito che la mia borsa poteva dare un'ernia al portiere, ma non ha smesso di sorridere. Anche Victoria dietro la scrivania è stata d'aiuto. Ho avuto uno di quei momenti di "sicurezza" con la mia carta di credito in cui è stato chiuso sommariamente a causa del fatto che avevo caricato in tre città diverse in tre giorni ... in effetti, avrei potuto addebitare in due stati diversi lo stesso giorno che può inviare campane e fischietti. Victoria mi assicurò che la sicurezza era probabilmente il problema (prima che fossi preso dal panico o morissi di imbarazzo) poiché la mia particolare compagnia di carte aveva l'abitudine di farlo, nella sua esperienza di lavoro dietro la scrivania.

Ottimi prezzi e un ottimo salone per cibi e bevande

Una cosa che era molto allettante per questa proprietà sin dall'inizio era il fatto che la camera costava solo $ 199,00 a notte il venerdì, durante l'estate; un accordo per il periodo dell'anno e il luogo. C'è anche un ottimo salone al secondo piano con piatti eccellenti, che si tratti di un hamburger, pesce o insalata, è eccezionale. Ha una discreta selezione di vini e ha una straordinaria selezione di formaggi. Molto carino, ma anche molto piccolo. In realtà ho scritto questa recensione mentre ero seduto lì. E P.S., devo scoprire dove trovano le loro playlist ... la musica era inebriante.

Quindi, ora conosci gli aspetti positivi: ecco che arrivano gli aspetti negativi.

I contro di soggiornare al Roger Williams Hotel

L'età ci arriva tutti e Roger Williams non fa eccezione, il povero ragazzo

Roger è insolito. È un uomo che non è migliorato con l'età come la maggior parte. È un edificio più vecchio. Ciò significa che potresti sentire la nuova sensazione nella hall, ma non nelle camere. Mi sentivo come se dovessi coreografare la mia camminata dalla porta al letto in modo da non continuare a calpestare quell'unica pedana che continuava a scricchiolare. Anche la modanatura del pavimento sembrava un po 'macchiata. Ha una sensazione "leggermente più vecchia di qualche anno" in generale, ma non proprio nella classica moda di Murray Hill. Non era male, era solo che la sua età matura è un po 'evidente. Potrebbe essere il momento di coprire il grigio, Roger.

Ora, nonostante il prezzo eccezionale, la prenotazione di questa proprietà è stata necessaria anche per un comodo letto per la notte. Su una scala da 1 a 10 - con 10 in linea con un "Heavenly Bed" di Four Seasons o Westin - dovrei valutare i letti di circa 7,0. Non male, ma di nuovo, c'è spazio per miglioramenti. Una semplice aggiunta di uno strato superiore del letto di piume farebbe miracoli.

Certo, questo è il peggio. Per il costo, l'hotel è valsa la pena, soprattutto considerando il periodo competitivo dell'anno. Le camere erano un po 'piccole, ma per New York, ampie considerando il prezzo. Questo hotel non sarebbe in cima alla mia lista per un soggiorno, ma date le circostanze appropriate, sarebbe una delle migliori preferenze quando il prezzo e la convenienza per gli aeroporti sono le sole priorità.

The Roger ⭐⭐⭐⭐ | Review Hotel in New York City, USA (Novembre 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Recensione: Roger Williams Hotel di New York City, viaggi d'affari, Murray Hill, New York, Julia Reed, Roger Williams, alberghi, viaggi d'affari, wall street journal, zaic, manhattan, tunnel

Antiossidanti di erbe

Antiossidanti di erbe

Casa & Giardino

Messaggi Di Bellezza Popolari

In questa pelle nera

In questa pelle nera

viaggi e cultura

La notte cade cupamente

La notte cade cupamente

libri e musica