Thom Leonard - Un uomo in bicicletta per una cura


Thom Leonard ha apportato cambiamenti drammatici nella sua vita e nel suo pensiero da quando gli è stato diagnosticato il diabete. Leggi la sua storia su come il diabete lo ha colpito. Gli ho mandato un'e-mail e stava arrivando con le sue risposte.

Quando ti è stato diagnosticato il diabete?
Mi è stato diagnosticato il diabete di tipo II circa 6 anni fa. Era il risultato di una grave obesità.

Qual è stata la tua reazione?
Ero sbalordito! Ho anche un disturbo metabolico chiamato sindrome della sella vuota e, a causa di ciò, avevo avuto problemi di peso, ma ho seguito una dieta sana. Non ho fatto la dieta stereotipata ricca di zuccheri e tutto ciò di cui hai sentito parlare con persone obese. Il mio corpo non riusciva a elaborare correttamente i nutrienti a causa della saturazione dei recettori dell'insulina.

Qual è stato il tuo giorno peggiore, il giorno migliore?
Il mio giorno peggiore è stato quando mi è stato diagnosticato il diabete. Con gli altri problemi fisici che avevo riscontrato, mi sono sentito come "Cosa, ora questo?" Il mio giorno migliore è successo il weekend del Labor Day. Ho fatto un giro di distanza di successo di 167 miglia in 11 1/2 ore in bicicletta. Questo è il mio personale migliore fino ad oggi.

Cosa ti ha fatto prendere il controllo della tua vita?
Perché ho preso il controllo della mia vita? Questo è facile! Il più pratico dei motivi, sarei morto se non lo fossi e non sono ancora pronto per il mio muso di essere un salone di pinochle per i vermi! Mi sono reso conto di poter affrontare questi problemi e ho iniziato a risolverli in modo razionale. Fondamentalmente ho avuto la scelta di riprendere la vita o morire.

Cosa ti ha fatto decidere di "andare in bicicletta"?

La decisione di guidare la bici si basava sul fatto che mi piaceva guidare quando ero più giovane e dovevo essere in grado di fare esercizi significativi. A causa di problemi alle ginocchia dovuti al trasporto di un corpo di 581 libbre, camminare nel migliore dei casi era doloroso e quasi impossibile. Potevo camminare per circa 50 piedi e questo era tutto. Ho dovuto esercitarmi dopo un intervento chirurgico bariatrico per aiutare il processo di guarigione e riqualificare la capacità polmonare e prevenire la polmonite.

Quando e perché ti è venuta l'idea per il tuo giro in bici?
Mi sono imbattuto nel sito web del Tour de Cure e mi sono interessato. Faccio comunque endurance e mi è sembrata una situazione win-win, facendo un'attività che adoro e raccogliendo fondi anche per l'American Diabetes! Dal momento che il diabete mi ha colpito personalmente, così come mia moglie e altri membri della mia famiglia di sangue (madre, sorella), ho deciso di fare qualcosa di positivo. Se hai letto il mio blog, The Amazing Shrinking Man, scoprirai che sostengo fortemente uno stile di vita sano e che si adatta perfettamente anche alla mia agenda personale.

Aaron Koblin: Artfully visualizing our humanity (Agosto 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Thom Leonard - A Man Cycling for a Cure, Diabetes, thom leonard, bike for the cure, tipo 2, tipo 1, diabete, obseità, sovrappeso, vita sana, diabete.