Volkstrauertag, Giornata della memoria in Germania


Il Volkstrauertag, la Giornata del lutto popolare, una giornata nazionale tedesca del lutto tenutasi a novembre, commemora quelli di tutti i paesi, militari e civili che sono morti in o a causa di conflitti armati. O come vittime di violenta oppressione e tirannia separate da una situazione di guerra.

Compresi quelli lasciati a piangere.

Prima tenuto nella sua forma attuale nel novembre 1952, la seconda dell'ultima domenica prima dell'Avvento, è la fine dell'anno ecclesiastico e una parte del periodo in Germania che per tradizione si concentra sui pensieri di morte, tempo ed eternità, noto come "Stillen Tagen". Giorni tranquilli.

Durante la prima guerra mondiale furono perse le vite di 2.050,00 soldati tedeschi e, in seguito all'Armistizio dell'11 novembre 1918, furono avviati nel 1919 gruppi di ha curato le tombe di guerra e chi l'ha chiamato Volkstrauertag.

Il primo giorno ufficiale si tenne nel Reichstag, la camera bassa del parlamento tedesco, nel 1922, ma nel 1926 fu presa la decisione di osservarlo regolarmente.

Dato che la Chiesa cattolica ha già celebrato la Giornata delle anime il 2 novembre come giorno per ricordare i morti, e la Chiesa protestante Totensonntag, domenica dei morti, nota anche come Eternity Sunday, Ewigkeitsonntag, la domenica prima dell'Avvento, è stato deciso che Volkstrauertag dovrebbe si terrà la seconda domenica di quaresima, a febbraio o marzo, a seconda di dove è caduto quell'anno.

Come è stato durante Passiontide ha incontrato l'approvazione di entrambe le comunità ecclesiali.

Ma nel 1934 "People's Day of Lourning" fu ribattezzato Heldengedenktag, sostanzialmente "Heroes Remembrance Day", dai nazisti sotto il ministro della Propaganda del Reich Joseph Goebbels, e passò da un giorno di lutto e solidarietà a uno di celebrazione. Ha continuato a svolgersi in questa forma fino a poche settimane prima della fine della seconda guerra mondiale nel 1945.

Reintrodotto in Germania a livello nazionale nel 1950 e tornando alla sua descrizione originale del Volkstrauertag, fu osservato com'era stato; ricordando i tedeschi che erano caduti e le loro famiglie.

Oltre 5 milioni di tedeschi morirono durante la seconda guerra mondiale. Tre milioni e mezzo di soldati e un milione e seicentomila civili. E il governo della Germania occidentale era consapevole del fatto che erano state le azioni intraprese dal Reich, che erano morte anche decine di milioni di civili e soldati appartenenti a paesi con cui la Germania era stata in guerra. Inoltre milioni nell'Olocausto.

Nuovi concetti iniziarono ad essere introdotti nel 1952. Non più mantenuti solo in ricordo dei morti e dei lutti della Germania, divenne una commemorazione della perdita di vite umane di tutte le nazioni. Indipendentemente dal fatto che fossero o meno membri delle forze armate del loro paese, ma coloro che erano morti o in o a seguito di un conflitto armato o a causa di una violenta oppressione.

E il riconoscimento delle famiglie che hanno lasciato alle spalle.

Allo stesso tempo, essendo già tornato ad essere conosciuto come Volkstrauertag, per differenziare ulteriormente la giornata dal "Heldengedenktag" nazista, la data fu spostata nella seconda domenica prima dell'Avvento, a metà novembre, per unirsi al tradizionale "Stillen Tagen" della Germania.

Il cancelliere tedesco, il gabinetto e il corpo diplomatico partecipano a una cerimonia ufficiale del Volkstrauertag presso il Bundestag di Berlino, dove il presidente tedesco tiene un discorso tradizionale. Discorsi e un programma culturale sono seguiti da una canzone che per le forze armate tedesche ha un ruolo cerimoniale importante e fa parte di qualsiasi funerale militare; "Ich hatt 'einen Kameraden". "Una volta ho avuto un compagno", l'ultimo saluto a un soldato caduto. Precede l'inno nazionale tedesco che chiude ufficialmente la cerimonia.

Questa canzone è ascoltata durante le cerimonie tenute in città, paesi e villaggi in tutto il paese, dove ci sono processioni della chiesa al memoriale di guerra locale, preghiere del clero insieme a discorsi di veterani, funzionari e dignitari, una guardia d'onore e la posa di corone. Se possibile accompagnato da un ufficiale della Bundeswehr, le forze armate tedesche, come rappresentante ufficiale.

Il Volkstrauertag nell'odierna Germania rappresenta tutte le vittime di violenza e tirannia, militari e civili. Quelli che sono morti e quelli lasciati a piangere, dai vecchi campi di battaglia d'Europa ai conflitti armati e alle lotte che continuano a svolgersi nel mondo di oggi.



Versoehnung ueber den Graebern - Arbeit fuer den Frieden ... Riconciliazione su Graves - Work for Peace



Illustrazioni: Monumento in onore delle vittime della guerra e della tirannia nel cimitero di Staufener, Breisgau, Baden-Wuerttemberg. Badische Zeitung Fotografo M. Donner - Volksbund Deutsche Kriegsgr? Berfuersorge e.V./Uwe Zucchi - Das Logo e Motto des Volksbundes der Deutschen Kriegsgraeberfuersorge, di Hans-Martin Scheibner via myheimat.de



Napolitano alla conferennza stampa al termine dell'incontro con i Presidenti Komorowski e Gauck (Luglio 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Volkstrauertag, Giornata della memoria in Germania, Cultura tedesca, Francine McKenna-Klein, Volkstrauertag Giornata della memoria in Germania, vittime della guerra, vittime dell'oppressione, Cultura tedesca, Storia tedesca, Novembre in Germania, Prima guerra mondiale, Seconda guerra mondiale, Giornata di tutte le anime , Decessi durante la seconda guerra mondiale, decessi durante la prima guerra mondiale, nazista Heldengedenktag, storia della guerra, vittime di guerra