salute e fitness

Il tempo influenza il polline

Agosto 2020

Il tempo influenza il polline


I tuoi sintomi allergici peggiorano un giorno e poi sembrano migliori il prossimo? Controlla il tempo e potresti avere la tua risposta sul motivo per cui i sintomi diminuiscono e scorrono. Il tempo ha un ruolo diretto su base giornaliera. Se capisci l'impatto del tempo sui livelli di polline, puoi essere il tuo previsore del polline e determinare se il conteggio dei pollini è basso o alto.

Puoi utilizzare il rapporto giornaliero sui pollini come guida generale, ma tieni presente che rappresenta i campioni prelevati il ​​giorno precedente. Per una previsione aggiornata del polline, dovrai tenere conto dei cambiamenti in atto nel tempo vicino a te come la temperatura dell'aria, la velocità del vento e l'umidità. Questo può aiutare a spiegare perché si verificano sintomi anche se il rapporto sul polline indica che il polline è basso. Fare queste due cose ti aiuterà a ridurre l'esposizione al polline e i sintomi di allergia.

Ad esempio, il conteggio dei pollini nella mia zona indicava che il polline era basso anche se la temperatura era abbastanza alta. La spiegazione era che la quantità di umidità nell'aria stava mantenendo basso il polline. La conta dei pollini diminuisce durante i periodi di maggiore umidità e aumenta durante la bassa umidità.

Il rapporto sui pollini valuterà il conteggio dei pollini come basso, moderato o alto. Ti dirà anche quali tipi di polline sono là fuori. Ad esempio, potrebbe essere alberi, erba, chenopodi o muffe. Quindi, se hai una forte allergia all'erba e i livelli di polline di erba sono alti, probabilmente svilupperai sintomi di allergia.

Ora, ecco alcune cose che dovresti sapere per essere il tuo previsore del polline. La temperatura dell'aria, la velocità del vento e l'umidità influiscono sulla quantità di polline e muffe che influenza la quantità di polline presente nell'aria.

• Le giornate calde, secche e ventose producono più polline e muffe.

• Le giornate piovose, nuvolose o senza vento tendono ad avere un livello di polline più basso.

• La pioggia tende a lavare i pollini dall'aria. Una pioggia delicata e lunga farà un lavoro efficiente di lavare il polline dall'aria.

• I temporali possono mescolare più polline nell'aria.

• I periodi di picco del polline per molte erbe tendono ad essere la mattina presto e la sera presto.

• Il picco di rilascio di polline per altre piante tende ad essere a mezzogiorno e pomeriggio.

• Il conteggio dei pollini diminuisce durante i periodi di maggiore umidità e aumenta durante la bassa umidità.

• Più calda è la temperatura, maggiore è il polline. Le piante amano le temperature calde e producono più polline. L'aria più fredda scoraggia l'impollinazione.

PROPOLI: benefici e proprietà. L' antibiotico naturale delle Api (Agosto 2020)



Modifiche Dell'Articolo: Il tempo influenza polline, allergie e raffreddori, allergie, allergie stagionali, tempo e allergie, influenze meteorologiche conteggio del polline, tempo e polline