West Is Best: Escursionismo sulla costa Na Pali di Kauai


Columbus, Magellan e Captain Cook indicarono i loro inchini verso ovest. Cabeza de Vaca e successivamente Lewis e Clark si diressero verso ovest per scoprire le montagne, i deserti, i fiumi e la costa del Pacifico del Nord America. Gauguin viaggiò a Tahiti in cerca di bellezza. Christopher McCandless, protagonista di Into the Wild di Jon Krakauer, è andato in Alaska per trovare l'illuminazione. Quando un esploratore vuole solitudine e avventura, la strada conduce spesso a ovest. Almeno nei luoghi in cui ho vissuto - Texas, Spagna, Cile e Hawaii - l'Occidente brilla come una gemma e tutti vogliono un pezzo.

Lo stesso vale per l'isola più occidentale delle Hawaii, Kauai. Voraci esploratori si avventurano qui per la conoscenza, la bellezza e l'illuminazione simili che questi primi esploratori cercavano.

Il lato ovest di Kauai, Na Pali, si trova audacemente fuori dalla rete elettrica. Strade, edifici e torri di comunicazione non esistono qui. Lo stretto sentiero Kalalau, l'unica via pubblica della regione, si snoda per 11 miglia dalla spiaggia di Ke'e sulla costa nord alla spiaggia di Kalalau all'estremità meridionale. Gli escursionisti da intermedio a avanzato vengono qui ogni anno per trovare lussureggianti foreste tropicali, cascate sotto cui nuotare e scogliere (pali) che scendono nell'oceano a perdita d'occhio. Potrei mettere in relazione la mia esperienza personale sulla pista, ma nessuna esperienza è mai la stessa.

La stagione secca è un momento più sicuro ma più affollato per fare escursioni. Da novembre a marzo gli escursionisti possono aspettarsi frequenti rovesci di pioggia, cascate più pesanti, fango e pericolose correnti oceaniche. Gli escursionisti possono assaggiare l'inizio del sentiero facendo un'escursione di 2 miglia fino alla spiaggia di Hanakapi'ai. I forti nuotatori possono saltare in acqua nei tranquilli mesi estivi, ma gli annegamenti si verificano regolarmente qui in inverno. Se hai più tempo, dovresti fare un'escursione di 2 miglia lungo il fiume fino alla parte posteriore della valle di Hanakapi'ai. Si consigliano scarpe da acqua, poiché gran parte del sentiero attraversa rocce fluviali e alberi caduti. Dopo 2 miglia di difficili escursioni, le gigantesche cascate di Hanakapi'ai servono come luogo di riposo per nuotare, scattare foto e rilassarsi.

Na Pali Coast State Wilderness Park richiede che i visitatori che vanno oltre Hanakapi'ai abbiano un permesso di 5 giorni. La maggior parte dei titolari di autorizzazioni sceglie di fare un'escursione per il resto del percorso lo stesso giorno, di trascorrere tre notti sulla spiaggia di Kalalau e di tornare indietro per il quinto giorno. Da qui, gli escursionisti attraversano altre 4 valli, ognuna più faticosa di Hanakapi'ai, prima di raggiungere la spiaggia di Kalalau. Piante hawaiane native e capre selvagge invasive pettinano i fianchi della scogliera verde e i panorami diventano sempre più spettacolari. Nella valle di Hanakoa, gli stanchi riposano le gambe in una vecchia sosta e scrutano le terrazze un tempo utilizzate dagli antichi hawaiani per coltivare il taro. Alla fine del 19 ° secolo, il caffè è stato piantato qui e continua a crescere selvaggia oggi. L'audace può fare un'escursione di 1/2 miglio sulla forcella sinistra del torrente Hanakoa fino alle cascate. Molti credono che la vista monumentale delle cascate valga la pena del trekking pericoloso.

Le ultime 5 miglia da Hanakoa a Kalalau includono un attraversamento di ruscelli e passaggi stretti che è meglio camminare con tempo asciutto. I drop-off qui sono troppo ripidi per catturare gli escursionisti che cadono. La valle di Kalalau ospitava terrazze di taro fino al 1920, ma da allora è stata rilevata da alberi invasivi come guava, mango e prugna di Giava. Lunga un chilometro e più bella di qualsiasi foto, la spiaggia di sabbia è selvaggia e vergine. Una piccola cascata scorre nelle vicinanze e i visitatori piantano le tende proprio dietro la spiaggia. Molti visitatori hanno superato i loro permessi e vivono illegalmente nella valle. Vari sentieri che serpeggiano nella valle conducono a case improvvisate per circa 100 hippy, nudisti e veterinari del Vietnam felici di vivere al largo della griglia. Mangiano fuori dalla terra e ritornano alla civiltà circa ogni 6 mesi per provviste essenziali. Ogni tanto i ranger del parco li eliminano o li costringono a nascondersi più in alto nella valle.

Forse questi abitanti della valle stanno solo cercando di vivere la solitudine e l'illuminazione che i precedenti esploratori hanno trovato in altre parti dell'ovest. O forse vogliono semplicemente scoprire i motivi per cui così tanti escursionisti trascorrono qualche giorno qui: divertirsi, meditare, guarire.

Alcuni consigli per gli escursionisti:
- Non dimenticare le compresse di purificazione dell'acqua o lo iodio, poiché non c'è acqua corrente.
- Confezione leggera. Indossa scarpe con buona trazione e porta un impermeabile, una tenda o un telo e un sacco a pelo. Inoltre, non dimenticare la protezione solare e il repellente per zanzare.
- Visita il sito web del parco statale di seguito per informazioni su come ottenere un permesso.

UNA GUIDA ONESTA ALLE HAWAII: 2 SETTIMANE CON EDREAMS! (Settembre 2020)



Modifiche Dell'Articolo: West Is Best: Escursionismo sulla costa Na Pali di Kauai, Hawaii, sentiero Kalalau, sentiero Na Pali Coast, escursionismo Kauai, escursionismo Hawaii, escursionismo Kauai