religione e spiritualità

Il cibo e Dio delle donne - Recensione del libro

Gennaio 2021

Il cibo e Dio delle donne - Recensione del libro


Women Food and God è stato scritto da Geneen Roth, autore di numerosi libri sul cibo emotivo. Sin dall'adolescenza ha lottato con il suo peso e ha abbracciato tutti i piani di dieta che venivano giù per il luccio. Per tutta la vita ha provato sentimenti di vergogna e di odio per se stessi. Un giorno mentre contemplava il suicidio, decise di fare qualcosa di radicalmente diverso. Lasciò cadere la battaglia che stava combattendo con il cibo e smise di cercare di sistemarsi. Ha iniziato a fidarsi del suo essere interiore e ha iniziato a mettere in discussione le sue convinzioni sul cibo, la vita e la spiritualità.

Nel prologo di Women Food and God Geneen spiega la sua filosofia secondo cui il nostro rapporto con il cibo è in diretta correlazione con il nostro rapporto con la vita stessa. Quando mangiamo e come mangiamo è un atto della nostra speranza o disperazione, fede o dubbio, amore o paura. Geneen inizia anche a rivelare ciò che accade quando le donne partecipano ai suoi ritiri, dove le donne affrontano la loro disperazione intorno al cibo e al corpo. Rivela quali azioni intraprendono e anche ciò che dicono a se stessi e alle altre persone.

Il libro è quindi diviso in tre parti: principi, pratiche e alimentazione. Nella prima sezione chiamata Principi si rivolge a Dio come una vasta distesa di ciò che non possiamo vedere, uno strumento di amore, gentilezza, accettazione e pace. È il posto che alla fine cerchiamo, e così spesso non ci rendiamo conto che è già lì per noi. Geneen continua parlando di porre fine alla guerra con il cibo ponendo fine alla miseria autoimposta in cui le donne si impegnano. Geneen va oltre l'ossessione per il cibo per le vere ragioni dietro alla fame o al ripieno di noi stessi. Ci incoraggia a vedere la libertà nella verità, nella consapevolezza e nella presenza, invece di nasconderci, negare e fuggire.

Nella seconda sezione chiamata Pratiche, Geneen rivela che è un atto d'amore ascoltare i nostri corpi ed essere curiosi delle nostre reazioni alle situazioni. Affronta le tecniche di sopravvivenza emotiva messe in atto quando eravamo bambini che sono ormai obsoleti e dannosi. Parla dei benefici della meditazione, della separazione di noi stessi da quella voce critica dentro di noi che non tace mai e che ci fa vergognare, ansiosi e in preda al panico.

Mangiare è l'argomento della terza sezione del libro. Invece di stare a dieta, che Geneen crede che ci costringa a pentirci, privarci e morire di fame, ci incoraggia a lasciar andare il controllo e ad avere fiducia nel fatto che faremo il meglio per il nostro amorevole sé. Crede in un approccio più rilassato al cibo che onora chi siamo e dove vogliamo essere. Vuole che ci sentiamo meritevoli, che sentiamo quella parte di noi stessi che è separata dal nostro corpo fisico e ci rallegriamo. Quando amiamo qualcosa, ce ne occuperemo noi. Geneen vuole che viviamo quella vita piena e vibrante di cui ci stiamo privando.

Geneen adotta un approccio spirituale ma di buon senso alle nostre relazioni con il cibo. Invece della lotta in cui ci impegniamo per nascondere sentimenti di disperazione, dolore, inadeguatezza, colpa, solitudine, tristezza e paura, lei vuole che vediamo che possiamo affrontare le nostre emozioni e andare avanti. Non siamo rotti ma perfetti esseri spirituali di luce che hanno molto da offrire e per cui vivere. Una volta che ci rivolgiamo a chi siamo veramente, lei crede che la nostra ossessione per il cibo cesserà e il peso verrà via. Il cibo dovrebbe nutrirci e sostenerci, non fornire un posto per sfuggire a noi stessi. Una volta che ci concentriamo sul nostro essere interiore, l'essere esterno si prende cura di se stesso.

Ho trovato questo libro molto confortante, illuminante e pieno di affermazioni positive che possono essere di grande aiuto per chiunque cerchi una comprensione sincera e amorevole di se stessi, anche se non hanno una relazione emotiva negativa con il cibo. Consiglio vivamente Women Food and God a chiunque cerchi di porre fine al loro conflitto interno in modo da poter vivere una vita più felice e appagante senza punizione e giudizio.

Ho preso in prestito questo libro da un amico a scopo di revisione.



[Library] [Selene] L'amore e' un Dio - Eva Cantarella (Gennaio 2021)



Modifiche Dell'Articolo: Women Food and God - Recensione del libro, Spiritualità, Women Food and God, Geneen Roth, relazione con il cibo, alimentazione emotiva, guerra con il cibo, disperazione intorno al cibo e intorno ai loro corpi, benefici della meditazione, onorare chi siamo, ossessione per il cibo, concentrarsi sull'essere interiore, porre fine al conflitto interno

Editori delle donne

Editori delle donne

libri e musica

Parole Poesia

Parole Poesia

libri e musica